Millennial e Social Media: una grande interazione.

I Millennial, coloro che sono nati tra il 1982 e il 2004, mostrano peculiari atteggiamenti nei confronti dei Social Media. Mi spiego meglio: i Social possono essere sfruttati in diversi modi a seconda delle esigenze e della tipologia stessa.

 

Facebook: il Social che piace!

Facebook è la piattaforma Social più popolare, nel senso più ampio del termine, è il più usato e non solo dai Millennial. È il Social che piace (like) perché mette in contatto tutti e fa sentire tutti “amici” o in qualche modo molto vicini. Facebook secondo me, somiglia a una meta turistica, dove tutti vogliono conoscersi e perchè no, spettegolare. Ora non voglio dire che su Facebook non ci siano pericoli o che sia un luogo sicuro. Voglio solo sottolineare la sensazione di accoglienza, conforto e calore che dà questo Social.

Sedurre i Millennial

I Millennial usano costantemente Facebook e la bravura di un Social Media Marketer sta nell’elaborare la strategia migliore per far colpo su questa fascia d’età. Sì, utilizzo far colpo, non a caso, ma per ribadire il concetto che sta alla base di Facebook, ossia il Piacere nell’utilizzo e la Seduzione. I contenuti devono essere, infatti, accattivanti con tanto di immagini o video in grado di sedurre l’utente.

 

 

 

Millennial e Pubblicità: attenti alla Web Reputation

I Millennial grazie ai Social media comunicano con le aziende, instaurando uno scambio di informazioni bidirezionale. I giovani, così, si trovano ad essere coinvolti. Vogliono chiedere informazioni, essere ascoltati e gradiscono una risposta magari, immediata. Cambia il modo di vendere e di comprare e nasce una maggiore consapevolezza da parte dell’acquirente. Inoltre, il venditore stesso deve essere molto attento alla “Web Reputation“, ossia la reputazione che si viene a creare in rete. Deve essere molto accorto con il cliente per non creare malcontento e clima di sfiducia. Deve sapere interagire e essere rapido.

I Millennial e i Social: una grande Interazione

I Millennial fanno un grande uso dei Social, cercando di trarne il maggior numero di vantaggi. Tuttavia, non si tratta di una conversazione unilaterale, bensì di una grande interazione tra i giovani e i Social, un rapporto reciproco, che prevede opportuni scambi. Ecco perché ormai non si può fare più a meno dei Social: ci hanno davvero rivoluzionato!

 

 

Condividi sui social

Autore dell'articolo: Elena Sassara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *